Dante e la mistica ebraica

Conferenza internazionale volta a indagare il rapporto tra l’opera dantesca e la tradizione ebraica. Giugno 2021

Giornata di studi. DATE DA DEFINIRE

a cura di Università degli Studi di Firenze, Dipartimento FORLILPSI

Conferenza internazionale

Costituisce un interessante campo d’indagine non sufficientemente frequentato il rapporto tra l’opera dantesca e la tradizione ebraica.

Nell’alveo degli studi di ermeneutica dantesca tesi a sottolineare i rapporti con altre tradizioni simboliche, Sandra Debenedetti Stow (Università Bar Ilan, Israele) rilegge l’opera alla luce dell’iter mistico del poeta: ogni opera — Vita NuovaConvivioCommedia — rappresenta un gradino dell’ascesa verso Dio.

Le teorie dei cabbalisti ebrei medievali Abraham Abulafia e Menachem da Recanati gettano nuova luce sulla figura di Beatrice come Intelletto agente, schiudendo così il livello anagogico dell’opera.

Introduce e modera Ida Zatelli (Università degli Studi di Firenze), ordinario di Lingua e letteratura ebraica.

Gratuito

La conferenza si terrà per via telematica. Le modalità di accesso saranno rese note a ridosso dell’iniziativa. Per maggiori informazioni contattare gli organizzatori

Informazioni e contatti

Università degli Studi di Firenze, Dipartimento FORLILPSI

ida.zatelli@unifi.it

alberto.legnaioli@unifi.it

Dove trovarci

Università degli Studi di Firenze, Dipartimento FORLILPSI

Università degli Studi di Firenze, Dipartimento FORLILPSI

Università degli Studi di Firenze, Piazza di San Marco, Firenze, FI, Italia