Le celebrazioni

Perché Dante rappresenta un’intera cultura

Dante nacque a Firenze nel 1265 e fu uomo del suo tempo, il Medioevo. Borghese che sogna di far parte del mondo della nobiltà, inizia a percorrere i bui corridoi della politica dove gli ideali e i valori si infrangono di fronte agli odi di partito ed alla corruzione in cui versava la Chiesa romana, in continua lotta col potere temporale. Diventa cavaliere e poi priore e si batte per Firenze, la sua città, che è costretto a lasciare a seguito dei processi politici. Il tormento di doverla abbandonare è forte. Nel suo vagabondare da esiliato scopre l’incredibile varietà umana e geografica dell’Italia del Trecento, ma in tutto questo girovagare non dimenticherà mai Firenze.

Il settecentenario di Dante Alighieri

Dante, il Sommo Poeta, simbolo e icona della cultura italiana nel mondo e geniale creatore della Divina Commedia, uno straordinario patrimonio popolare non riservato alle élite ma a disposizione di tutti.

Nel 2021 più di trenta istituzioni fiorentine – riunite in un Comitato Organizzatore coordinato dal Comune di Firenze con il supporto di MUS.E – hanno deciso di raccontare la storia di Dante e della sua Firenze attraverso eventi digitali e non: conferenze, giornate di studi, eventi e mostre aperte al grande pubblico in un programma denso e di grande interesse.

Un settecentenario articolato e corale, senza barriere nelle discipline artistiche, che racconterà cosa ha rappresentato e ancora oggi rappresenta Dante a 360 gradi, come dichiarato dall’Assessore alla Cultura Tommaso Sacchi durante la conferenza stampa di presentazione dell’anno di Dante alla presenza del Sindaco di Firenze, Dario Nardella e del Ministro per i Beni Culturali, Dario Franceschini del 2 ottobre scorso.

In questo portale troverete il calendario delle celebrazioni che saranno tali solo grazie alla vostra presenza e all’impegno di coloro che hanno speso il loro tempo e intelletto per organizzare tutto questo.

Il comitato organizzatore

Celebrazione promossa dal Comune di Firenze:

Assessorato alla Cultura, Moda, Design e Relazioni Internazionali;
Direzione Cultura e Sport – P.O. Firenze Patrimonio Mondiale e rapporti con UNESCO.

 

Comunicazione e supporto al coordinamento:
Associazione MUS.E

 

Comitato Organizzatore

Comune di Firenze:

– Tommaso Sacchi, Presidente – Assessore alla Cultura, Moda e Design;

– Gabriella Farsi, Coordinatore – Direttore Direzione Cultura;

– Carlo Francini, Segretario Generale – P.O. Firenze Patrimonio Mondiale e Rapporti con UNESCO;

I membri del comitato

membri del Comitato:

 

Comune di Firenze;

Regione Toscana;

Città Metropolitana di Firenze;

Università degli Studi di Firenze;

Gallerie degli Uffizi;

Fondazione Strozzi;

Gabinetto Scientifico Letterario G.P. Vieusseux;

Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze;

Biblioteca Mediceo-Laurenziana;

Biblioteca Riccardiana;

Archivio di Stato di Firenze;

Teatro Nazionale della Toscana;

Fondazione Teatro del Maggio Fiorentino;

Istituto nazionale studi del Rinascimento;

Società Dantesca Italiana;

Accademia delle Arti del Disegno;

Accademia della Crusca;

Opera di Santa Croce;

Opera di Santa Maria Novella;

Museo Galileo;

Società Dante Alighieri – Comitato di Firenze;

Musei del Bargello;

Unione Fiorentina – Museo Casa di Dante;

Accademia Toscana di Scienze e Lettere “La Colombaria”;

Opera del Duomo;

British Institute;

Istituto Francese;

Villa I Tatti;

Accademia di Belle Arti di Firenze;

Fondazione Franco Zeffirelli Onlus;

Galleria dell’Accademia di Firenze;

Fondazione Cassa di Risparmio;

Opera Medicea Laurenziana;

Biblioteca Domenicana Santa Maria Novella “Jacopo Passavanti”;

Direzione Regionale Musei della Toscana

 

 

L’utilizzo dell’immagine di copertina, La Divina Commedia illumina Firenze del Domenico di Michelino, è stato gentilmente concesso dall’Opera di Santa Maria del Fiore – Duomo di Firenze